Rappresentanza di genere e sistemi elettorali

Rimuovere gli ostacoli alla piena parità sociale e politica

Madri costituenti

Interventi nei lavori dell'Assemblea Costituente

Riforma elettorale

La legge elettorale n. 165 del 3 novembre 2017

Rappresentanza di genere e sistemi elettorali
Normativa nazionale e regionale
Raccolta dei testi legislativi che stabiliscono le norme in materia di parità ed accesso alle cariche elettive

 

 

Fonti statali

  • Legge 15 febbraio 2016, n. 20 - Modifica all'articolo 4 della legge 2 luglio 2004, n. 165, recante disposizioni volte a garantire l'equilibrio nella rappresentanza tra donne e uomini nei consigli regionali

  • Legge 6 maggio 2015, n. 52 - Disposizioni in materia di elezione della Camera dei deputati

  • Legge 22 aprile 2014, n. 65 - Modifiche alla legge 24 gennaio 1979, n. 18, recante norme per l'elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia, in materia di garanzie per la rappresentanza di genere, e relative disposizioni transitorie inerenti alle elezioni da svolgere nell'anno 2014

  • Legge 7 aprile 2014, n. 56 - Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni
  • Decreto-legge n. 149/2013 (convertito dalla legge 21 febbraio 2014, n. 13) - Abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticità dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore
  • Legge 23 novembre 2012, n. 215 - Disposizioni per promuovere il riequilibrio delle rappresentanze di genere nei consigli e nelle giunte degli enti locali e nei consigli regionali. Disposizioni in materia di pari opportunità nella composizione delle commissioni di concorso nelle pubbliche amministrazioni

 

 

Leggi regionali

Dopo la modifica degli articoli 122 e 123 della Costituzione, che ha dato avvio al processo di elaborazione di nuovi statuti regionali e di leggi per l’elezione dei consigli nelle Regioni a statuto ordinario, tutte le Regioni che hanno adottato norme in materia elettorale hanno introdotto disposizioni specifiche per favorire la parità di accesso alle cariche elettive, in attuazione dell’art. 117, settimo comma, Cost.

Le misure sono diverse e sono per lo più incentrate sulle cosiddette ‘quote di lista’, ossia sull’obbligo di inserire nelle liste di candidati una quota minima di candidati del genere meno rappresentato, variabile tra un terzo e la metà. Le quote di lista sono applicate in sistemi elettorali proporzionali, con premio di maggioranza e con voto di preferenza. Una sola regione, la Campania, ha messo a punto uno strumento ulteriore, la cosiddetta ‘doppia preferenza di genere’, misura successivamente ripresa dalla legge elettorale per i Comuni.

 

Abruzzo           L.R. 9/2013
       
Calabria          L.R. 1/2005
       
Campania        L.R. 4/2009
       
Emilia-Romagna     L.R. 21/2014
       
Lazio               L.R. 2/2005
       
Lombardia         L.R. 17/2012
       
Marche            L.R. 27/2004
       
Puglia              L.R. 2/2005
       
Toscana           L.R. 25/2004
       
Umbria            L.R. 2/2010
       
Veneto            L.R. 5/2012

 

 

Per quanto concerne le Regioni a statuto speciale e le province autonome, anch’esse hanno adottato norme in materia elettorale, tra cui disposizioni per favorire l’accesso alle cariche elettive di entrambi i sessi, come disposto dalla legge costituzionale 31 gennaio 2001, n. 2, relativa all’elezione diretta dei Presidenti delle regioni a statuto speciale e delle province autonome di Trento e Bolzano.

 

Friuli-Venezia Giulia     L.R. 17/2007
       
Provincia autonoma di Bolzano     L.P. 4/2003, come modificata dalla L.P. 8 maggio 2013, n. 5
       
Provincia autonoma di Trento     L.P. 8/2008
       
Sardegna     L. R. 1/2013
       
Sicilia      L.R. 29/1951 L.R. 7/2005
       
Valle d’Aosta         L.R. 3/1993 come modificata da ultimo dalla L.R. 22/2007

                     

   

       

                                   

                                        

                               

 

 

 

Ultimo aggiornamento: mercoledì 2 marzo 2016