Rappresentanza di genere e sistemi elettorali

Rimuovere gli ostacoli alla piena parità sociale e politica

Madri costituenti

Interventi nei lavori dell'Assemblea Costituente

Finanziamento dei partiti

Trasparenza, democraticità e costituzione indiretta

Notizie
23.11.2017 - Il Consiglio dei Ministri approva in via preliminare lo schema di decreto legislativo sui collegi elettorali

Il 12 novembre 2017 è entrata in vigore la legge 3 novembre 2017, n. 165, recante “Modifiche al sistema di elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Delega al Governo per la determinazione dei collegi elettorali uninominali e plurinominali”. La legge è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 264 dell’11 novembre 2017 e, secondo quanto previsto dall’articolo 6 della medesima legge, è entrata in vigore il giorno successivo.

 

La legge, che delinea un sistema elettorale misto in parte maggioritario ed in parte proporzionale, conferisce al Governo la delega a determinare, entro 30 giorni dalla sua entrata in vigore, i nuovi collegi sulla base di specifici criteri e principi direttivi, previa acquisizione del parere delle competenti commissioni parlamentari.

Il territorio nazionale è ripartito in circoscrizioni, collegi plurinominali e collegi uninominali, in particolare:

-          alla Camera il territorio nazionale è ripartito in 28 circoscrizioni. Ciascuna di esse è suddivisa in collegi uninominali ed in uno o più collegi plurinominali. I 231 collegi uninominali del territorio nazionale sono ripartiti in ciascuna circoscrizione sulla base della popolazione (cui si aggiunge il collegio uninominale della Valle d'Aosta). Il restante numero di seggi è assegnato con metodo proporzionale nei collegi plurinominali costituiti dalla aggregazione del territorio di collegi uninominali contigui;

-          al Senato il territorio nazionale è ripartito in 20 circoscrizioni corrispondenti al territorio di ciascuna regione. Ciascuna circoscrizione regionale è suddivisa in collegi uninominali ed in uno o più collegi plurinominali. I 109 collegi uninominali del territorio nazionale sono ripartiti in ciascuna circoscrizione sulla base della popolazione (ad essi si aggiungono 1 collegio in Valle d'Aosta e 6 in Trentino-Alto Adige). Come per la Camera dei deputati i collegi plurinominali sono costituiti dalla aggregazione del territorio di collegi uninominali contigui.

 

Nella seduta del 23 novembre 2017 il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame preliminare, lo schema di decreto legislativo recante determinazione dei collegi elettorali della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Lo schema del decreto legislativo è stato trasmesso alle Camere per l’espressione dei pareri delle Commissioni parlamentari competenti, che dovranno pronunciarsi entro il 9 dicembre 2017 (AG 480).

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: lunedì 4 dicembre 2017