Manovra. Fraccaro: 400 mln per piccole opere nei Comuni

18 dicembre 2018

“Nella manovra abbiamo messo a disposizione dei Comuni ulteriori 400 milioni di euro per la messa in sicurezza di strade, scuole, edifici pubblici e per il patrimonio comunale. Dopo anni di tagli da parte dei precedenti governi vogliamo realizzare un grande piano investimenti per aprire cantieri su tutto il territorio nazionale e rilanciare la crescita del Paese”. Lo afferma il Ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta, Riccardo Fraccaro, che aggiunge: “In Italia c’è bisogno di interventi strutturali per opere pubbliche di riqualificazione e di manutenzione straordinaria, tenendo conto delle specifiche esigenze dei territori. Le risorse verranno infatti distribuite in maniera mirata ai Comuni in base al numero degli abitanti a partire dal prossimo 10 gennaio. Le amministrazioni comunali che avranno a disposizione i contributi potranno finanziare i lavori pubblici che non siano già stati finanziati da altri soggetti e che siano aggiuntivi rispetto a quelli inseriti nei programmi territoriali. I lavori dovranno partire entro il 15 maggio del 2019 e l’erogazione dei contributi sarà pari al 50% delle risorse dopo l’avvio dei cantieri. Il restante 50% sarà erogato dopo la trasmissione del certificato di collaudo da parte del direttore dei lavori. È un meccanismo di controllo importante che abbiamo stabilito per garantire sicurezza e regolarità degli interventi di riqualificazione urbana. Allo stesso modo è prevista la revoca dei contributi per chi non rispetta le scadenze. È un grande passo in avanti – conclude Fraccaro - per migliorare la qualità di vita dei cittadini, che rappresenta il fine ultimo dell’azione del Governo”.

Torna all'inizio del contenuto